ANDRECO



“L'Erba Cativa (l'an mor mai)”
Performance collettiva diretta da l'artista Andreco e la compagnia teatrale Motus per Santarcangelo dei Teatri 2015

“L'erba Cativa (l'an mor mai)” è una performance collettiva che trae ispirazione da alcune immagini e parole intramontabili, per la loro carica sovversiva, dall' Orestea di Eschilo ed in particolar modo dalla figura delle Erinni Furiose, “quella prole funesta della notte” che simboleggia anche la indomabilità della natura selvaggia. Figure ribelli e difficili da incasellare.

“Le Furie sono irrappresentabili sotto l'aspetto umano e quindi deciderei di rappresentarle sotto un aspetto non umano. Questi alberi, per esempio, perduti nel silenzio della foresta, mostruosi, in qualche modo, e terribili. La terribilità dell'Africa è la sua solitudine, le forme mostruose che vi può assumere la natura, i silenzi profondi e paurosi. L'irrazionalità  è  animale.  Le  Furie  sono  le dee del momento animale dell'uomo”.
Partendo da questa metafora Andreco ha disegnato i simboli e tutta l’iconografia della parata “L’erba cativa”, interamente allestita durante il workshop Go Deep, coordinato con Motus, presso l'ex cinema Astoria di Rimini. Go deep è stato un intenso percorso partecipato, articolato in dieci giorni di lavoro collettivo, che ha coinvolto trentacinque ragazzi e ragazze per lo più appartenenti al territorio Romagnolo e provenienti da vari ambiti artistici.

Andreco è originario di Roma, dal 2002 vive in altre città italiane ed europee. Da gennaio 2011 vive tra New York e Bologna, ha un dottorato in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio ed il tema principale della sua ricerca artistica è il rapporto tra l’uomo e la natura in tutte le sue declinazioni. Dal 2000, Andreco, parallelamente alla formazione scientifica, porta avanti la sua ricerca artistica, interessandosi anche di simbologia, antropologia, urbanistica e sostenibilità ambientale. Andreco utilizza varie tecniche artistiche, dal disegno alla pittura, dalla scultura al video, che nelle esposizioni sono spesso combinate tra loro. Nella sua produzione video è predominante l’animazione sperimentale e dei “video-report” di sue performance ed installazioni. Andreco realizza installazioni per spazi chiusi e aperti, molte delle quali sono progetti di arte pubblica basati su concetti cari agli ambientalisti radicali.